Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Paesaggio


Antonio Cannata

Cannata Antonio

Cannata Antonio (Polistena - Reggio Calabria 1895 / Roma 1960)

Painter

da A. M. Comanducci ediz 1962
Nato a Polistena (Reggio Calabria) il 3 febbraio 1895, vive a Roma. Autodidatta. Esordì nel 1920 in una mostra giovanile napoletana ed in seguito partecipò alle principali esposizioni italiane. Agli Amatori e Cultori dell'Arte a Roma inviò due lavori: "Il prato verde" e "Via soleggiata". Ha partecipato alle mostre della Promotrice «Salvator Rosa» di Napoli, a quelle di Brescia, dove gli venne assegnata una medaglia d'argento, alle Biennali Calabresi, a Bari, a Roma e figurò pure alla XVIl Biennale Veneziana con il quadro "Fondaco rustico", attualmente collocato nella sede centrale della Banca di Napoli. Negli anni 1925-1927, 1928, ordinò tre mostre personali a Napoli riscuotendo successo di pubblico e plauso di critica. Nel 1928, raccolse in una esposizione personale ventisette opere illustranti «La terra del Duce» che erano collocate nella Villa Carpena di Benito Mussolini. Nel 1931 ordinò un'altra personale al Circolo Calabrese di Milano, dove ottenne un grande successo. Le sue opere sono collocate nelle quadrerie reali, in gallerie private, e nelle pinacoteche di Stato.
 
Nel 1930 partecipa alla XVII edizione della Esposizione Internazionale Biennale d'Arte della Città di Venezia esponendovi il dipinto "Fondaco rustico", mostra alla quale è ancora presente alla XIX edizione del 1934 con "Vecchio cortile" e "Fondaco San Gregorio Armeno" ed alla XX edizione del 1936 con i due dipinti "Il vecchio campanile" e "Ritratto di Marzia".



 

Would you like more information on the work "Paesaggio" of Antonio Cannata?

Please fill out the form below


For information please contact us at info@galleriarecta.it

Please visit us in our Art Gallery in via dei Coronari 140 - 00186 - Roma