Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Sante (Santo) Bertelli

Bertelli Sante (Santo)

Arquata Scrivia - Alessandria 1840 / Genova 1892

Painter, Sculptor, Engraver, Decorator
Biografia

o Santo

 

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato in Arquata Scrivia il 19 novembre 1840, morto a Genova nel febbraio 1892. Nel 1853 a Giovi, nello studio dei fratelli Francesco Montecucco, pittore, e Luigi Montecucco, scultore, si applicò contemporaneamente alla pittura e alla scultura, facendo rapidi progressi. S'inscrisse all'Accademia di Belle Arti in Genova nel 1857, allievo di Giuseppe Isola e di Giuseppe Frascheri. Nel 1867 vinse la pensione Durazzo, mercé la quale poté recarsi a Roma e perfezionarsi. Nella Capitale acquistò buona fama come ritrattista. Tornato a Genova si dedicò quasi esclusivamente all'affresco. Il Bertelli usava foggiare in creta i personaggi che desiderava riprodurre sui quadri, studiando su questi luci e ombre. Fu scrupoloso seguace della scuola verista, rifuggendo gli atteggiamenti accademici. Raggiunse speciale verità e freschezza nella pittura religiosa e trattò con maestria anche l'acquaforte. I suoi affreschi sono sparsi in tutta la Liguria. Si ricordano principalmente quelli di San Biagio in Val Polcevera, di Loano, Finale, Porto Maurizio, Albenga Varazze, dei SS. Carlo ed Erasmo a Voltri di San Lorenzo della Costa presso Santa Margherita, della parrocchiale di Arquata. Tra le sue opere migliori: "Ritratto dei coniugi Bingen"; "Ritratto del pittore Francesco Gandolfi"; "Tirsi Amarilli e Clori", acquaforte conservata all'Accademia Ligustica in Genova; "Le Marie al Sepolcro"; "Paesaggio"; "Il Pincio"; "Romana", (studio di costume all'acquarello); "Madonna del Rosario"; "Ritratto di due bimbi"; "Vecchio maomettano seduto"; "Amazzone"; "Ritratto della marchesa Cambiaso Peirano", "Caccia alle farfalle".

 

Partecipa alla Mostra della Società Promotrice di Belle Arti di Genova, esponendo in quella del 1883 l’acquerello "Villanella", del 1881, ed in quella del 1886 l’acquerello "La buona nipotina", del 1884, ambedue oggi nella raccolta della Galleria d'Arte Moderna di Genova, ove si trovano altrei sette suoi lavori. Il Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova conserva il suo dipinto "Ritratto di Francesco Gandolfi".

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

L. Servolini - Dizionario illustrato incisori italiani moderni e contemporanei - Milano 1955

V. Rocchiero - Ottocento pittura genovese - Genova 1957

Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1909

Illustrazione Italiana - 1892

Galletti e Camesasca - Enciclopedia della pittura italiana


Works of Sante (Santo) Bertelli



 

would you like to sell a work of Sante (Santo) Bertelli?

 

would you like to buy a work of Sante (Santo) Bertelli?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3