Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Works of this author


Enrico Gamba

Gamba Enrico

Torino 1831 / Torino 1883

Painter, Engraver, Decorator
Biografia

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato a Torino il 3 gennaio 1831, morto nella stessa città il 19 ottobre 1883. Fratello minore di Francesco Gamba. Studiò all'Accademia Albertina con Michele Cusa e con Carlo Arienti, poi nel 1850 si recò a Francoforte sul Meno dove fu allievo di Edoardo Steinlen. Viaggiò molto all'estero, frequentando sempre gli studi dei pittori del luogo, e quando nel 1854 tornò in Italia, andò a Venezia ed a Roma, per studiarvi i grandi maestri. Buon paesista, accurato affrescatore, acquistò notorietà soprattutto per i suoi quadri storici. Nei suoi lavori si riscontra grande correttezza di disegno, meticolosa cura dei particolari, sapiente disposizione delle masse. Oltre le decorazioni a fresco nel Duomo di Alessandria, nella chiesa di Sant'Agostino a Saluzzo, nel Palazzo della Cisterna e nella chiesa di San Gioachino a Torino, nel Duomo di Chieri e in quello di Ciriè, si rammentano i suoi dipinti: "I funerali di Tiziano Vecellio", acquistato da Vittorio Emanuele II e donato al Museo Civico di Torino, che valse all'artista, a soli 24 anni, la nomina a professore nella Accademia Albertina; "Vecchie case"; "Ferie finite"; "Paolo e Virginia"; "Tintoretto e l'Aretino"; "Giovanni Huss in prigione a Costanza" bozzetto e quadro nella Galleria d'Arte Moderna di Milano, dove pure trovasi "Il Mercante di Venezia"; "Gli aquilotti"; "La morte del doge Foscari"; "Un qui pro quo di Don Chisciotte"; "Pace claustrale"; "La torre di Belem sul Tago"; "Il minatore"; "Il bacio"; "Filiberto che fa l'elemosina ai poveri di Carmagnola", proprietà dell'Accademia Albertina. Nel Museo Civico di Torino vi sono inoltre: "Goldoni studia dal vero le sue commedie"; "Ecco Gerusalemme"; "Troppo tardi !"; "Assassinio di fra' Paolo Sarpi"; "Costumi della Savoia"; "Ricordo di Catalogna". Nella Galleria d'Arte Moderna di Roma trovasi "Mercato di fiori a Delft". Il Gamba fu valentissimo insegnante, e una falange di giovani fu da lui guidata nei primi passi dell'arte. Fu acquafortista e litografo.

Partecipa alla Mostra della Società Promotrice di Belle Arti di Torino del 1861 con il dipinto "Il voto di annessione dell'Abruzzo, Plebiscito nella campagna romana".

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962
L. Servolini - Dizionario illustrato incisori italiani moderni e contemporanei - Milano 1955
L. Servolini - Incisione italiana di cinque secoli - Milano 1951

Stella - Pittori e scultori in Piemonte - Torino 1893

L. Chiappino - La Litografia in Torino - Torino 1939

Callari - Storia dell'arte contemporanea italiana - 1909

Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1920

L'Arte in Italia - Torino 1869

Galletti e Camesasca - Enciclopedia della pittura italiana

Opere

Suor Giacinta - Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza

Il voto di annessione dell'Abruzzo, plebiscito nella campagna romana 1861 - Galleria d'Arte Moderna di Genova



 

would you like to sell a work of Enrico Gamba?

 

would you like to buy a work of Enrico Gamba?

 

Please fill out the form below

 


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3
Select image n.4
Select image n.5