Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Alfredo Savini

Savini Alfredo

Bologna 1869 / Verona 1924

Painter, Decorator
Biografia

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato a Bologna il 3 aprile 1868, morto a Verona il 28 ottobre 1924. Ebbe i primi insegnamenti dal padre Alfonso Savini, poi frequentò, ma per poco tempo, l'Accademia bolognese. A 17 anni espose, a Bologna, il suo primo lavoro, e ancor molto giovane si guadagnò il primo premio al Concorso Curlandese e il premio Baruzzi per il bozzetto del quadro "Auxilium ex alto", che trovasi nel Palazzo Municipale di Bologna. Nel 1900 vinse il concorso al posto di direttore dell'Accademia Cignaroli di Verona, occupato fino allora da Mosè Bianchi, e quivi insegnò per ventiquattro anni, cioè dal 1901 al 1924. Le sue principali opere sono: "Alma Mater Gigli"; "I naufraghi"; "L'Annunciazione"; "I pescatori nel Garda" e numerosi ritratti fra i quali assai notevole quello della "Nobildonna Zinato". Eseguì le decorazioni a fresco nella Sala dei Matrimoni del Palazzo comunale di Verona e quelle del loggiato della Villa Guarenti di San Vigilio sul Garda, rappresentandovi le figure allegoriche degli elementi; i venti, la tempesta, ecc. che si scatenano sul Lago. Alcune sue opere sono nel Museo di Verona, molte sono conservate dalla vedova dell'artista. Il pittore Benvenuto Ronca che fu suo allievo e sincero ammiratore scrisse così del maestro scomparso: «Fu disegnatore aristocratico e sapiente, colorista sensibilissimo e sinfonico, compositore geniale, armonioso ed equilibrato. Fornito di molteplici cognizioni tecniche ed artistiche, profuse nella scuola veri tesori della sua anima innamorata della natura e del suo sapere, infondendo negli allievi l'amore allo studio costante e penetrativo del vero, spinto fino all'umiltà. Umiltà così innata in lui e che si palesa nelle sue opere, che dicono tutto il rispetto e tutta la venerazione alla grandezza e alla semplicità della natura». «Fu un artista concreto e completo, un vero maestro d'arte perchè possedeva oltre l'indole e il talento, anche tutti quei mezzi per rendersi utile ai più disparati temperamenti che una pubblica scuola può accogliere».

 

Partecipa, nel 1904, all'Esposizione Italiana "Italian Exhibition Earl's Court" a Londra, organizzata dalla Italian Chamber of Commerce a Londra, esponendovi il dipinto "Annunciation day".

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

C. Masini - Del movimento artistico in Bologna - 1867

Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1935


Works of Alfredo Savini



 

would you like to sell a work of Alfredo Savini?

 

would you like to buy a work of Alfredo Savini?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3