Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Eugenio Gignous

Gignous Eugenio

Milano 1850 / Stresa - Novara 1906

Pittore
Biografia

da A. M. Comanducci
Nato a Milano, da padre originario della Savoia, il 4 agosto 1850, morto a Stresa il 30 agosto 1906.
Dotato di spirito osservatore e meditativo, benché seguisse diligentemente i corsi dell'Accademia di Brera, discepolo di Luigi Riccardi, volgeva le sue simpatie verso la nuova tecnica di Tranquillo Cremona e di Daniele Ranzoni, e i suoi dipinti dapprima risentirono l'influsso cremoniano: vedansi "Cortile rustico della Colombera", esposto a Brera nel 1870 e "I fiori del chiostro", pure esposto a Brera nel 1877.
Però man mano che andava maturando la sua arte, riuscì a liberarsi di queste derivazioni e trovò nel paesaggio la personale e geniale sua maniera pittorica, fresca e sincera, quanto eletta di forma e di colore, risultato della decisa volontà di rappresentare il più fedelmente l'osservato e il sentito.
Con amabili scene primaverili ed autunnali di campagne e di lago, seppe, malgrado la monotonia dei soggetti, conquistare l'ammirazione dei frequentatori delle mostre italiane e straniere nelle quali ottenne costantemente premiazioni.
Aveva partecipato assiduamente alle Esposizioni milanesi, a quelle della Promotrice di Genova dal 1871 in poi, alle Quadriennali di Torino, alla Il Internazionale di Venezia del 1897, alla Nazionale di Napoli del 1877 e alle Esposizioni di Parigi, di Monaco di Baviera, di Bruxelles, di Londra, di Rio de Janeiro, di Buenos Aires.
Le sue opere figurano nelle principali Gallerie pubbliche e in raccolte private.
Le principali sono: "Sul Mottarone"; "Villaggio di pescatori"; "Pesci" e altre otto tele, nella Galleria d'Arte Moderna di Milano; "A Gignese", in quella di Roma, altre due "Vedute di Gignese", molto pregevoli, di proprietà una di Gustavo Botta e l'altra del comm. Paolo Gerli di Milano; "Ritratto"; "Il ponte della paglia"; "Bosco"; "Il torrente"; "Paese"; "I Gesuiti"; "Nella stalla"; "Primavera"; "Monterosa"; "Quiete"; "Ultime foglie"; "Valle di Scalve"; "Autunno"; "Lago Maggiore", di proprietà di Federico Gussoni; "Scoglio di Quarto", nella collezione del senatore Ettore Conti; "Macugnaga", in quella del comm. Claudio Tridenti Pozzi di Milano; "Paesaggio con cielo nuvoloso" nella collezione Finazzi di Bergamo.

La Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza conserva i suoi dipinti Prima neve e Bosco.




da Le Biennali di Venezia - Esposizione 1895 e 1897
Nato a Milano il 4 Agosto 1850, vive a Stresa (Lago Maggiore).
Studiò all'Accademia di Brera, dove ebbe a professore di paesaggio Luigi Riccardi.
Fu caldo ammiratore ed amico di Tranquillo Cremona.
Espose in tutte le Mostre artistiche italiane succedutesi dal 1877 in poi.
A Venezia nel 1887 mandò: «Autunno» e «Lago Maggiore».
È tra i migliori artisti della scuola lombarda.




Tranquillo Cremona (bio)
Daniele Ranzoni (bio)
Luigi Riccardi (bio)


Opere dell'autore Eugenio Gignous



 

Vuoi vendere un'opera di Eugenio Gignous?

 

Vuoi comprare un'opera di Eugenio Gignous?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3