Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Opere di questo autore


Giuseppe Bertini

Bertini Giuseppe

Milano 1825 / Milano 1898

Pittore, Decoratore
Biografia

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato a Milano l'11 dicembre del 1825, morto a Milano il 24 novembre 1898. Studiò col padre la pittura su vetro e più tardi la pittura ad olio all'Accademia di Brera, dove nel 1845 fu premiato per il quadro "Dante e frate Ilario", che fu una rivelazione del suo delicato temperamento artistico. Si perfezionò a Roma, a Venezia e a Firenze, esercitandosi nei vari rami della pittura. Nel 1880 fu nominato insegnante a Brera, carica che tenne oltre quella di direttore del Museo Poldi Pezzoli. Si dedicò al ritratto e alla pittura storica, eseguendo numerosissime opere fra le quali si ricordano: "Torquato Tasso presentato a Emanuele Filiberto", che orna lo scalone del Palazzo reale di Torino; "L'Assunzione della Vergine", per la chiesa di Valmadrera; "Visione di San Francesco di Assisi", per la chiesa di San Babila in Milano; "Transito di San Giuseppe", per la chiesa parrocchiale di Paderno Dugnano; "Ofelia e Laerte"; "Francesco Guardi che vende i quadri in piazza San Marco", attualmente al Castello Sforzesco; "Ciociaria", presso il conte Erminio Belgioioso; "Ritratto dell'avvocato Calcaterra", nella quadreria dell'Ospedale Maggiore, dove ne sono conservati molti altri. A Milano, nel Museo dell'Ambrosiana, oltre la grande vetrata con "Apoteosi di Dante", esistono "Sogno di Parisina" e "Incontro di Maria Stuarda con Elisabetta" il cui bozzetto è di proprietà del senatore Tullo Massarani; il sipario per il teatro della Scala, rappresentante le "Feste Atellane"; l'ornamentazione e il sipario del teatro Manzoni, eseguiti in collaborazione col discepolo Emilio Cavenaghi. Poi: affreschi nel palazzo Turati a Milano e nella villa Ponti di Varese; decorazioni nel Museo Poldi Pezzoli; le vetrate eseguite in collaborazione col fratello Pompeo Bertini, su disegni suoi, per il Duomo di Como; affreschi del San Spiridione a Trieste; cartoni per alcune vetrate del Duomo di Milano, di Torino e del Kensington di Londra. Nella Galleria del comm. Paolo Ingegnoli di Milano era conservata "L'onda", tela dipinta con vivace gentilezza di colore.

 

Vincitore del Premio Principe Umberto alla Esposizione Nazionale di Brera nel 1870 con il dipinto "Ritratto".

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

Bignami - Pittura lombarda nel secolo XIX - Milano 1900

Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1909

A De Gubernatis - Dizionario artisti italiani viventi - 1889

Illustrazione italiana - 1898

Emporium - 1899

Natura ed Arte - 1898/99

Opere

Distacco (scena di vita a Venezia) - Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza



 

Vuoi vendere un'opera di Giuseppe Bertini?

 

Vuoi comprare un'opera di Giuseppe Bertini?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3