Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Cesare Laurenti

Laurenti Cesare

Mesola - Ferrara 1854 / Venezia 1936

Painter
Biografia

da A. M. Comanducci
Nato a Mesola (Ferrara) il 6 novembre 1854, morto a Venezia il 9 novembre 1936.
Dapprima studiò privatamente a Padova con Luigi Ceccon, poi a Firenze frequentò quell'Accademia sotto Giuseppe Ciaranfi.
Trasferitosi a Napoli, vi conobbe Filippo Palizzi e Domenico Morelli, ma non risentì la loro influenza. Infine, stabilì la sua residenza a Venezia.
Artista versatile, ha trattato tutti i generi, con tecnica larga e robusta, spesso con intenzioni simboliche ed idealizzatrici.
La sua colorazione non si allontana mai dai toni grigi, e pertanto non è molto brillante.
Fra i suoi lavori più notevoli si ricorda specialmente "Le Parche", col quale nel 1891 vinse il Premio Principe Umberto alla Triennale di Milano.
A Monaco di Baviera "Il peccato" gli fruttò una medaglia d'oro, ed altri premi egli ebbe a Dresda nel 1890 e a Parigi, all'Esposizione Universale del 1900, dove aveva inviato "Fioritura novella" (tre figure di donne ignude su un prato).
Partecipò varie voIte alle Internazionali Veneziane, coi dipinti: "Fioritura novella", già menzionato più sopra e che ora trovasi nella Galleria d'Arte Moderna di Venezia; "Coscienza"; "Parallelo"; "Armonie verdi"; "La parabola"; "Anima ammalata"; "Ninfea"; "Sogno di una notte d'inverno"; "Epilogo"; "Frons animi interpres", collocato nel Museo Revoltella di Trieste; "Armonie della sera"; "Preludio"; "Ritratto di Gabriele d'Annunzio"; "Ritratto del contino Cavazza".
Altri lavori: "Via aspra" e "Primi dubbi", nella Galleria d'Arte Moderna di Roma; "La verità", in quella di Milano; "Ave Maria"; "La pescheria di Venezia"; "Ponte della gelosia"; "Donne del contado"; "Ritratto del signor Schotter e della sua bambina"; "I fumi del vino"; "I due confinanti"; "Mater purissima"; "Lilium candidum"; "In vedetta".
Sono pure opere sue le decorazioni dell'Albergo Storione di Padova.
Alla Mostra dei Quarant'anni (Venezia 1935) aveva esposto ventiquattro opere.

Il suo dipinto Armonie della sera è conservato presso la Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza.

 




da Le Biennali di Venezia - Esposizione 1895, 1897 e 1901
Nato a Mesola, provincia di Ferrara, vive a Venezia.
È fra gli artisti che rappresentano l'indirizzo psicologico, con una palese inclinazione al simbolismo.
Un soffio di pensosa tristezza alita talora nelle sue tele, che rivelano una concezione alta e grave della vita.
Ci basti ricordare «Frons animi interpres», «Parche», quadro di sentimento leopardiano; «Coscienza», «Anima ammalata», «Epilogo», «Parabola» esposta a Venezia nel 1895.
Nel 1897 espose pure a Venezia «Fioritura nuova» che fu acquistata per la Galleria d'Arte Moderna; nel 1899 «Ninfea», e il fantastico «Sogno di una notte d'inverno».



Luigi Ceccon (bio)
Giuseppe Ciaranfi (bio)
Domenico Morelli (bio)
Filippo Palizzi (bio)


Works of Cesare Laurenti



 

would you like to sell a work of Cesare Laurenti?

 

would you like to buy a work of Cesare Laurenti?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3