Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Luigi Gioli

Gioli Luigi

San Frediano a Settimo - Pisa 1854 / Firenze 1947

Painter
Biografia

da A. M. Comanducci
Nato a San Frediano a Settimo il 16 novembre 1854.
Sebbene la passione per l'arte fosse gran dissipa in lui, non potè dedicarsi ad essa totalmente se non dopo che ebbe ultimato gli studi in giurisprudenza.
Vivendo col fratello Francesco Gioli, fu lui pure attratto dal movimento dei macchiaiuoli; non frequentò nessuna scuola, ma partecipò alle appassionate discussioni sull'arte, dei suoi amici e colleghi.
Buon paesista e animalista, fu presente alla Esposizione di Parigi con la sua tela "Scena di Maremma", e ad altre mostre, alle quali partecipò specialmente con quadri di soggetto maremmano.
Sue opere: "Ritorno dal pascolo", esposta a Venezia nel 1887 e che riespose a Parigi nel 1889; "Abbeveratoio"; "Nei prati" e "Fiera di vacche", esposte a Milano nel 1894; "Cavallaro maremmano"; "Dopo la battaglia"; "Ritorno dalla fiera"; "Le corse a Firenze"; "Via del passeggio a Livorno"; "Il ponte alla Carraia a Firenze"; "Novembre", inviata alla Internazionale Veneziana del 1895; "Le colline di Pisa"; "Aratura"; "Nei prati"; "Libeccio"; "Cavalli maremmani" e "Autunno", che figurarono alla Ottantesima Esposizione Nazionale di Firenze, in Palazzo Pitti, nel 1927.
Nella Galleria d'Arte Moderna di Roma trovasi un suo quadro: "Serata d'autunno"; in quella di Milano, "Mercato di bestiame".

La Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza conserva il suo dipinto Firenze, Piazza S. Trinita.

 
 

Il suo dipinto Vitello è conservato presso la Galleria d'Arte Moderna di Genova.




da Le Biennali di Venezia - Esposizione 1895 e 1901
Nato a S. Frediano di Pisa nel 1854, dimora a Firenze. Studiò dapprima legge; poi abbandonò i codici per la tavolozza.
Dipinge di preferenza paesaggi ed animali. Fedele e Geniale riproduttore del vero, di lui ricordiamo «Cavalli all'Abbeveratoio», «Piazza d'armi».
Espose a Venezia (1887): «Ritorno dal pascolo»; a Milano nel 1894: «Abbeveratoio», «Nei prati», «Fiera di vacche».
Nel 1897 ottenne la medaglia d'oro alla triennale di Milano.
I cavalli e i bufali della Maremma toscana danno la nota caratteristica a molti suoi quadri.




Francesco Gioli (bio)


Works of Luigi Gioli



 

would you like to sell a work of Luigi Gioli?

 

would you like to buy a work of Luigi Gioli?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3