Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Antonio Paolo Antony De Witt

Antony De Witt Antonio Paolo

Livorno 1876 / Firenze 1967

Pittore, Incisore
Biografia

da A. M. Comanducci ediz 1962
Nato a Livorno il 22 febbraio 1876. Vive a Firenze. Dottore in scienze fisiche, allievo in arte di Adolfo Tommasi, fu confortato di consigli da Giovanni Pascoli, che l'avviò negli studi classici. Si dedicò all'incisione su legno e all'acquaforte. Raccolte di sue stampe si trovano a Firenze (agli Uffizi), a Roma (al Gabinetto Nazionale), a Parigi (Biblioteca Nazionale), a Rotterdam (Museo Boyman),  a Buenos Aires (Accademia di Belle Arti), a Monaco di Baviera, ecc. Espose la prima volta a 15 anni, poi alle prime Biennali Veneziane. A quella del 1903 il suo "Pomeriggio di primavera in Sardegna" fu acquistato per la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma.  Viaggiò in Africa e in America. Un suo libro intitolato "Estancia" ricorda la sua vita nella Pampa Argentina. Raccolte di xilografie: "Simulacri della morte" (10 legni, 1910); illustrazioni per "L'Ambra" di Lorenzo il Magnifico (Firenze, 1916); illustrazioni per "L'Orfeo" del Poliziano, ecc.

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

H. Vollmer - Kunstlerlex XX Jahr - 1953

La Biennale di Venezia - 1933

Vita d'Arte - 1915

Castelletto saleggio - Un secolo di pittura

Enciclopedia italiana Treccani


Opere dell'autore Antonio Paolo Antony De Witt



 

Vuoi vendere un'opera di Antonio Paolo Antony De Witt?

 

Vuoi comprare un'opera di Antonio Paolo Antony De Witt?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3