Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Works of this author


Tommaso Minardi

Minardi Tommaso

Faenza - Ravenna 1787 / Roma 1871

Painter
Biografia

da A.M. Comanducci

Nato a Faenza il 4 dicembre 1787, morto a Roma il 13 gennaio 1871. Ebbe le prime lezioni di disegno da Giuseppe Zauli, e ottenuta una pensione dall'Istituto San Gregorio di Faenza, si recò a Roma e s'iscrisse all'Accademia di San Luca. Fu tra i migliori disegnatori del suo tempo e nell'arte sua è notevole una certa originalità. L'Arte gli deve molto, che, quale professore all'Accademia di Perugia (dal 1818 al 1821) e in quella di San Luca a Roma, dove insegnò per circa quarant'anni, educò gli allievi a forme corrette di disegno, cercando, nello stesso tempo, di svincolare l'arte dall'accademismo. Ha lasciato un grande numero di composizioni di variati soggetti biblici e religiosi, di storia greca, romana e medioevale. Si ricordano: "Priamo che piange la morte di Ettore"; "Paride, vinto da Menelao, soccorso da Venere", buoni per l'esecuzione e l'invenzione; "Autoritratto", collocato nella Galleria degli Uffizi a Firenze; "La morte di San Stanislao Kostka", nel palazzo del noviziato dei Gesuiti al Quirinale; "L'incoronazione della Vergine", nella Cappella del palazzo Doria; "La disfida di Barletta" (serie di disegni) e "La missione degli Apostoli", anch'esse in Quirinale; "Ettore che rimprovera Paride di viltà", eseguito per ordinazione del conte Rasponi di Ravenna; "Socrate che ammaestra Alcibiade" e "La cena di Emmaus", nella Pinacoteca di Faenza; "Cuor di Gesù", nel Duomo di Spoleto; "Un vecchio", nella Pinacoteca di Bologna. Il suo disegno del «Giudizio Universale» di Michelangiolo, eseguito per commissione dell'incisore milanese Longhi e conservato nella Biblioteca Vaticana, fu ritenuto il suo capolavoro. Tale opera gli costò sette anni di lavoro e fu terminata nel 1825. Dipinse anche vari soggetti illustranti la «Divina Commedia». L'ultimo suo lavoro fu il quadro rappresentante "Ippocrate e la sua scuola", donato dall'autore all'amico suo Guido Baccelli.

Il dipinto ritratto di Tommaso Minardi, del 1821, eseguito dal pittore tedesco Adolf Senff, è conservato a Perugia, presso l'Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci.



 

would you like to sell a work of Tommaso Minardi?

 

would you like to buy a work of Tommaso Minardi?

 

Please fill out the form below

 


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3