Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Aleardo Villa

Villa Aleardo

Ravello - Salerno 1865 / Milano 1906

Painter, Illustrator, Graphics designer
Biografia

da A.M. Comanducci

Nato a Ravello il 12 febbraio 1865, suicidatosi a Milano il 31 dicembre 1906. Studiò alla Accademia di Brera, nella quale fu allievo di Giuseppe Bertini e di Bartolomeo Giuliano. Fu specialmente buon esecutore di quadri di soggetto muliebre, ed efficace ritrattista. Il gran pubblico apprezzò anche alcuni suoi cartelloni pubblicitari. Egli esordì, a Milano, alla Mostra di Brera, del 1891, con la grande tela "Consolatrix afflictorum". Poi partecipò ad altre esposizioni specialmente a Milano. Si citano le sue opere: "Primavera"; "Efflorescenza"; "Paolo e Virginia"; "Si naturale"; "Aratura"; "Enigma"; "Nel dolore"; "Treno in partenza"; "La morte dei poveri"; "Per sempre"; il "Ritratto della signora Weera Rlondoff"; "Carnevale" esposta nel 1900 alla Mostra della Pittura Lombarda dell'Ottocento; "Mascherina" e "Profilo femminile"; la "Sala degli Arazzi nel palazzo Clerici" conservate nella Galleria di Arte Moderna di Milano. Nel 1906, alla Esposizione di Milano, in occasione della inaugurazione del nuovo Valico del Sempione figurarono i suoi quadri "Ultimi raggi" e "Brividi" (pastello). Il Villa aveva sposato la figlia primogenita di Felice Cavallotti, Maria, che gli morì dopo cinque anni.

Il suo dipinto Allegoria in memoria di Giovan Battista Locatelli è conservato nelle Raccolte d'Arte dell'Ospedale Maggiore di Milano.


Works of Aleardo Villa



 

would you like to sell a work of Aleardo Villa?

 

would you like to buy a work of Aleardo Villa?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3