Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Riccardo Pasquini

Pasquini Riccardo

Torino 1849 / Belbey - Francia 1937

Painter
Biografia

da A.M. Comanducci

Nato a Torino nel 1849. Studiò alla locale Accademia Albertina, discepolo prima di Enrico Gamba e di Antonio Fontanesi, poi di Andrea Gastaldi e di Alberto Maso Gilli. Recatosi a Parigi, studiò ancora presso il Couture, frequentando però anche gli studi di Carlo Stratta e di Carlo Pollonera. Nel 1889 vestì l'abito dei Padri Maristi, e abbandonò l'arte. Aveva trattato di preferenza, in piccole tele, paesaggi, animali, interni di stalle, cortili, facendosi notare per i suoi buoni effetti di pioggia, efficaci per finezza e poetico senso del colore. Alla Promotrice torinese aveva esposto: nel 1874: "Il primo solco" e "Il passero di Lesbia"; nel 1875: "Lungo Dora"; "Dicembre"; "Acqua" e "Il ritorno dal pascolo"; nel 1877, "Canale dei molini presso il corso San Maurizio in Torino" e "Nella stalla"; l'anno seguente, "Vita rustica" e "Convalescente"; nel 1879, "Lavoro per il bimbo", attualmente conservato nel Museo Civico di Torino; nel 1880, "Prime affezioni"; nel 1881, "Occupazioni invernali"; l'anno dopo, "La madre" e "La stalla"; nel 1885: "La vera pace"; "L'ora di mungere"; "Ritratto d'uomo"; "Lontano dalla politica"; "Herminée convalescente"; "Nel borgo di San Pietro Calliano"; "Casolare rustico"; "Filatrice di lana"; "Mattino d'aprile"; nel 1886, "Pomeriggio d'aprile"; "La lezione"; nel 1887, "Gioventù"; nel 1888, "Il ritorno della madre"; "Studio d'interno"; nel 1889, "Agosto"; "La Dora presso Piacenza".

Il suo dipinto Interno di stalla è conservato presso Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza.


Works of Riccardo Pasquini



 

would you like to sell a work of Riccardo Pasquini?

 

would you like to buy a work of Riccardo Pasquini?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3