Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Gennaro Pardo

Pardo Gennaro

Castelvetrano - Trapani 1865 / Castelvetrano - Trapani 1927

Painter
Biografia

da A. M. Comanducci
Nato a Castelvetrano il 14 aprile 1865, mortovi il 4 settembre 1927.
Incitato da Francesco Lojacono, che lo ebbe poi tra i suoi discepoli, abbandonò la professione d'avvocato, per la quale si era già avviato, per la pittura.
Entrò nell'Istituto di Belle Arti napoletano quando le dottrine di Domenico Morelli e di Filippo Palizzi trionfavano sull'accademismo.
Seguì gli insegnamenti dei suoi maestri; e come paesista può derivare dal Palizzi, come pittore di soggetti storici dal Morelli e da Bernardo Celentano.
Ritrasse di preferenza i ruderi, il mare, le contrade della nativa Sicilia.
Troppo modesto, non ebbe forse il riconoscimento che il suo valore meritava.
Delle sue opere si ricordano: "Campagne di Castelvetrano"; "Marina di Selinunte"; "Giardino"; "Rovine di Selinunte"; "Marinella"; "Spiaggia con rocce"; "Scirocco"; "Arco"; "Bosco"; "Il vaso di Pandora" (sipario per il teatro di Castelvetrano); "San Giovanni in carcere" e vari studi ove sempre si delinea l'amore dell'artista per la natura.
Partecipò a parecchie mostre della Promotrice «Salvator Rosa» di Napoli, ed espose a Palermo "Le braccia che non combattono", e a Milano, nel 1906, alla Mostra tenutasi per l'inaugurazione del nuovo Valico del Sempione, "Dall'Acropoli".



Francesco Lojacono (bio)
Domenico Morelli (bio)
Filippo Palizzi (bio)


Works of Gennaro Pardo



 

would you like to sell a work of Gennaro Pardo?

 

would you like to buy a work of Gennaro Pardo?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3