Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Nicola Palizzi

Palizzi Nicola

Vasto - Chieti 1820 / Napoli 1870

Pittore, Illustratore
Biografia

da A. M. Comanducci ediz. 1962
Nato a Vasto il 20 febbraio 1820, morto a Napoli il 25 settembre 1870.
Fino a ventidue anni fece l'armaiolo.
Poi, chiamato dal fratello Filippo Palizzi, si recò a Napoli dove studiò all'Accademia, e a breve tempo divenne uno dei migliori paesisti della Scuola napoletana.
I suoi quadri sono dotati di un'efficace potenza di colorito, che lo fanno primeggiare fra gli artisti dell'epoca.
Dipinse di preferenza i luminosi tramonti, gli intrichi delle selve, i ruscelli scorrenti nella campagna.
Espose ininterrottamente alle Mostre della Promotrice «Salvator Rosa».
Fra le sue opere si rammentano: "Melfi distrutta dal terremoto del 14 aprile 1832"; "Un paesaggio della provincia di Avellino", premiato all'esposizione napoletana del 1865; "La caccia al cinghiale", nella Pinacoteca di Capodimonte; "Dopo la tempesta", acquistato dal Re del Portogallo e attualmente nella Pinacoteca di Lisbona.
A Napoli vi sono alcuni suoi studi di paesaggio, nella Sala Palizzi dell'Accademia.
Fu il primo maestro di Edoardo Dalbono.



Edoardo Dalbono (bio)
Filippo Palizzi (bio)

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962
Galletti e Camesasca - Enciclopedia della pittura italiana


Opere dell'autore Nicola Palizzi



 

Vuoi vendere un'opera di Nicola Palizzi?

 

Vuoi comprare un'opera di Nicola Palizzi?

 

utilizza l'apposito modulo di contatto qui sotto


Puoi caricare delle immagini da allegare al messaggio:

Seleziona immagine n.1
Seleziona immagine n.2
Seleziona immagine n.3