Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Giovan Battista Filosa

Filosa Giovan Battista

Castellammare di Stabia - Napoli 1850 / Resina- Napoli 1935

Painter
Biografia

Completò gli studi a Roma dopo aver frequentato l'Istituto di Belle Arti di Napoli, ove ebbe come maestro Domenico Morelli.
Successivamente si trasferì a Parigi, dove si trattenne dal 1873 al 1882, ottenendo un vasto successo ed i suoi lavori, esposti ai Salons, furono apprezzati e contesi, tra gli altri, dal mercante Goupil.
Ritornato in Italia si trasferì a Napoli dove fu nominato Professore onorario del Reale Istituto di Belle Arti.
Trattò sia il paesaggio che la figura, specializzandosi in una pittura di genere accuratissima, ambientata in esterni e in interni di precisa esecuzione, realizzata in grandi e magistrali acquerelli.
Partecipò quasi costantemente dal 1867 al 1911 alla Promotrice napoletana e ad innumerevoli esposizioni sia in Italia che all'estero.



da A. M. Comanducci ediz 1962
Nato il 17 luglio 1850 a Castellammare di Stabia, morto a Resina nel 1935. Frequentò i corsi dell’Accademia di Napoli allievo di  Domenico Morelli, e completò gli studi a Roma, perfezionandosi poi a Parigi dove risiedette per dieci anni. Espose in varie mostre nazionali ed internazionali: a Torino nel 1880, a Nizza negli anni 1883-1884, a Liverpool e al Salone di Parigi. Trattò vari generi di pittura, ma in particolar modo l'acquerello, riuscendo per forza e per colore a rendere la sensazione della pittura ad olio. Venne nominato professore onorario dell'Istituto di Belle Arti di Napoli. Alcune sue opere: "Fanciulla cogliente un frutto" conservata nel Museo di Clemency; "Lettera d’amore", collocata nel Museo di Glasgow. "La dispettosa"; "Boschetto"; "All'orlo del precipizio"; "I primi giorni di primavera"; "La confidenza"; "La passeggiata"; "Nella selva"; "Palpitante ricordo"; "Dopo il veglione"; "Un sogno sulle sponde del Lago"; "Scena sentimentale"; "L'està al bosco di Boulogne": tutti questi sono acquarelli passati in esposizione al Salone di Parigi dal 1874 al 1882.  Alla I Biennale Veneziana (1895) aveva esposto "La foresta".



Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1915

V. Pica - L'arte europea a Venezia - 1895


Works of Giovan Battista Filosa



 

would you like to sell a work of Giovan Battista Filosa?

 

would you like to buy a work of Giovan Battista Filosa?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3