Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Aurelio Craffonara

Craffonara Aurelio

Gallarate - Varese 1875 / Genova 1945

Painter, Potter, Illustrator, Caricatursit, Graphics designer
Biografia

pseudonimo Lelo

erroneamente citato come Graffonara

 

da A.M. Comanducci ediz 1962

Nato il 15 settembre del 1875 a Gallarate da famiglia trentina, si trasferì decenne a Genova (ove morì nel 1945) e assecondò la vocazione per il disegno. Diretto discendente di Giuseppe Craffonara, pittore e valente affreschista, ne seguì l'esempio, frequentando le scuole classiche e insieme la locale Accademia di Belle Arti. Iniziò l'attività d'illustratore con cartoline per passare poi ai cartelloni e collaboratore quindi alla prima pagina del giornale umoristico cittadino "Il Successo". Da allora svolse una feconda produzione come illustratore di libri, e come caricaturista (noto sotto il nomignolo di Lelo). Coltivò anche la pittura di ceramiche e modellò comici gruppetti di falsa porcellana colorata. E' stato tra i migliori acquerellisti del tempo. Si possono ricordare i seguenti lavori: "L'Eremo dei Camaldoli", già nel Musei della Villetta Dinegro; "Dietro le scene", della Galleria Municipale d'Arte Moderna di Genova; "Salita delle Battistine" e "Dintorni di Aymavilles" (Vale d'Aosta), riprodotti dal Cappellini nel suo volume "La Pittura Genovese dell'Ottocento"; "Riflessi", "Viale del Lido a Venezia", "Valle d'Aosta", "In Porto", "Laguna a Venezia", "Salici", "Bosco d'autunno", "Landa invernale e Paesaggio Mimosa", "La raccolta del fieno", "Villa Genovese", tutte esposte in mostre di rilievo. L'opera di Aurelio Craffonara è stata esposta al pubblico ed alla critica a Genova, Trieste, Taranto, Napoli, Liegi, Anversa, Londra, Monaco, Capetown ed al Cairo.  Mostre commemorative vennero effettuate a Genova, nel 1946; a Milano nel 1949 alla Galleria Ranzini (con 76 opere) e alla Galleria Santa Radegonda (con 35 opere); nuovamente a Genova, nel 1952, alla Galleria De Pasquali (con 63 quadri) e nel 1954 alla Galleria Bartenor (con 21 quadri). 

 

Inizia ad esporre nel 1901 presentando tre studi alla Mostra della Società Promotrice delle Belle Arti di Genova, mostra alla quale è poi presente con assiduità fino alla LXXXIII edizione del 1936, ove espone "Piazza di Capri" e "Mercato di Piazza del Ferro".

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962

Cappellini - La Pittura genovese dell'Ottocento - Genova 1938

R. Maroni - Giuseppe Craffonara - Trento 1954

H. Vollmer - Kunstlerlex - 1953

Il Nuovo Cittadino - Genova 1939

Catalogo Postuma Aurelio Craffonara alla Galleria Ranzini - Genova 1946

Rassegna Liguria - Genova 1956

Pagine d'Arte - 1914

 

Opere

Villaggio alpino 1922 - Galleria d'Arte Moderna di Genova

La vera commedia, dietro le scene 1915 - Galleria d'Arte Moderna di Genova

Impressione a Spotorno 1932 - Galleria d'Arte Moderna di Genova

Studio passatista 1946 - Galleria d'Arte Moderna di Genova

L'estate - Galleria d'Arte Moderna di Genova


Works of Aurelio Craffonara



 

would you like to sell a work of Aurelio Craffonara?

 

would you like to buy a work of Aurelio Craffonara?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3