Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Enrico Castellaneta

Castellaneta Enrico

Gioia del Colle - Bari 1862 / Bari 1953

Painter
Biografia

Nativo di Gioia del Colle, studia all'Istituto di Belle Arti di Napoli. È allievo di Filippo Palizzi, Domenico Morelli e Gioacchino Toma.
La sua prima partecipazione ad un esposizione è alla Promotrice Salvator Rosa di Napoli nel 1891, dove presenta quattro opere.
Nel 1895 si trasferisce a Capri e vi rimane per oltre dieci anni, periodo nel quale dipinge quasi esclusivamente soggetti dell'isola ad olio, acquerello e pastello.
Versatile nelle tecniche di esecuzione e dotato di una buona armonia cromatica, tratta preferibilmente i paesaggi, integrandovi però la figura umana.
Tra i numerosi collezionisti e turisti italiani e stranieri che visitando l'isola hanno portato con sé una sua opera, vi è lo scrittore russo Massimo Gorki che, esule a Capri dal 1906 al 1913, acquista vari dipinti.
Nel 1906 fa ritorno a Gioia del Colle, dove si dedica anche all'organizzazione di eventi artistici e nel 1911 cura la Mostra dell'Arte Moderna che si tiene nei locali del Comune.
Ha preso parte a numerose esposizioni a Napoli, Milano, Torino e suoi dipinti sono conservati in collezioni private e pubbliche anche all'estero, dove lo ritroviamo al Museo Mulhouse in Francia.
In Italia la Pinacoteca Corrado Giaquinto di Bari conserva 13 suoi dipinti.


da A. M. Comanducci ediz 1962

Nato a Gioia del Colle il 27 maggio 1862. Allievo, all'Istituto di Belle Arti di Napoli, di Filippo Palizzi, Domenico Morelli e Gioacchino Toma. Nel 1895 si stabilì nell'isola di Capri, dove dimorò per circa quindici anni studiando, lavorando e formandosi uno stile proprio. Moltissimi tra olii, pastelli, acquarelli e disegni, eseguiti durante quel periodo, furono venduti a stranieri e si trovano ora a Glasgow, Liverpool, Leed, Edimburgo, in Norvegia, in Germania e nel Museo di Mulhouse in Alsazia. Altri furono acquistati dallo scrittore russo Massimo Gorki e molti ancora da collezionisti italiani. I più notevoli sono: "La visita al morticino"; "La festa ai nonni", venduto in Scozia; "Ginestre", nel Palazzo Provinciale di Bari; "L'idillio", acquistato dall'on. Postiglioni alla Mostra dei Pugliesi a Roma; "Vicolo cieco", esposto a Leningrado e a Bari. Ritornato in patria nel 1906, vi si stabilì e a lui è dovuto il risveglio artistico verificatosi nelle Puglie e iniziato colla Mostra dell'Arte Moderna nel Comune di Gioia, da lui organizzata nel 1911. Fu direttore di una scuola per maestranze in Gioia.

Bibliografia

A.M. Comanducci - Pittori italiani dell'Ottocento - Milano 1934
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni - II ediz. Milano 1945
A.M. Comanducci - Dizionario illustrato pittori e incisori italiani moderni e contemporanei - III ediz. Milano 1962
Thieme Becker  - Kunstlerlex - 1912
Catalogo del Museo du Mulhausen - 1907

Esposizioni

Promotrice Napoli 1891 / 1896 / 1897 / 1913 / 1914
Promotrice Torino 1905

Quadriennale Torino 1902

Esposizione nazionale Milano 1897 / 1900 / 1906

Esposizione Internazionale acquarello Milano 1925


Works of Enrico Castellaneta



 

would you like to sell a work of Enrico Castellaneta?

 

would you like to buy a work of Enrico Castellaneta?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3