Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

Gabriele Ambrosio

Ambrosio Gabriele

Torino 1844 / Torino 1918

Sculptor
Biografia

da Angelo De Gubernatis - Dizionario degli Artisti Italiani viventi - 1889

Scultore piemontese, cavaliere della Corona d'Italia, residente a Torino, nato nel 1844. Fece la campagna del 1866 per la indipendenza italiana; ebbe a maestro Vincenzo Vela, ma duri i principii, dovendo aiutare ne' loro studii, come sbozzatore, gli scultori Giuseppe Dini, Giovanni Albertoni ed altri. I suoi principali lavori sono in Saluzzo il monumento "A Giambattista Bodoni", vinto per concorso, e il monumento "A Diodata Saluzzo"; in Ivrea il monumento "Al generale Ettore Perronedi di San Martino" vinto per concorso; in Mondovì i monumenti "A Giovanni Garelli" e "A Paolo Amilhau"; in Magliano d'Alba il monumento "A Vincenzo Troya"; in Trofarello il monumento "A Carlo Bò"; nel camposanto di Racconigi, il monumento "Al maestro Paolo Bodojra"; nel municipio di Torino, il busto "A Giuseppe Pomba"; nel camposanto di Torino i monumenti: "Al dottor Alessandro Sella" vinto per concorso; "Al banchiere Felice Ruffinati"; "Alla Famiglia di Eugenio Sella"; "Alla Famiglia Comba"; "Alla Famiglia Arnosio"; "Alla Famiglia Auxilia", di effetto grandioso; "Al dottore Giulio Paganini"; "A Camillo Teppa"; "Ad Innocenti Demaria"; "All'incisore Luigi Farina"; moltissimi ritratti, busti e statuette per ricchi amatori; il busto-ritratto del poeta "Angelo Brofferio", e la statuetta in bronzo rappresentante lo scultore "Carlo Marocchetti" acquistata nel 1888 dalla Società Promotrice di Belle Arti di Torino.

Bibliografia

A De Gubernatis - Dizionario artisti italiani viventi - 1889


Works of Gabriele Ambrosio



 

would you like to sell a work of Gabriele Ambrosio?

 

would you like to buy a work of Gabriele Ambrosio?

 

Please fill out the form below


Select the images you would like to upload and send to us

Select image n.1
Select image n.2
Select image n.3