Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

San Giovannino

Borrani Odoardo (Pisa 1833 / Firenze 1905)

Tecnica: Olio su carta applicata su tavola
Misure: 37cm x 50.5cm

Opera firmata in basso a sinistra


Odoardo Borrani

Borrani Odoardo

Borrani Odoardo (Pisa 1833 / Firenze 1905)

Pittore

da A. M. Comanducci
Nato a Pisa nel 1834 morto a Firenze il 14 settembre 1905.
Fece i primi studi a Firenze con Gaetano Bianchi, Giuseppe Bezzuoli e Enrico Pollastrini, quindi si perfezionò da sé copiando la natura.
I primi dipinti che lo rivelarono furono "Un veglione mascherato al Teatro della Pergola" (1855) e un "Episodio della Congiura dei Pazzi" (1858).
Aderì al rinnovamento artistico dei Macchiaiuoli e cercò con tormentata passione di esprimere il suo alto sentimento e la sua genialità non ottenendo i risultati di Giovanni Fattori e di Telemaco Signorini ma riuscendo ad imprimere nelle sue opere una trasparente e mirabile signorilità.
Si notano nella sua numerosissima produzione i dipinti: "Mietitura nella montagna pistoiese"; "Il 27 aprile 1859", esposto alla Mostra Nazionale di Firenze ed acquistato dal principe di Carignano; "Al coro", esposto a Torino; "Un mattino sul torrente Mugnone", acquistato da re Umberto; "Estasi di Santa Teresa", acquistato dalla regina Margherita; "Speranze perdute"; "Case di pannocchio" a Castiglioncello nella Galleria d'Arte Moderna di Roma; "Camicie rosse", raccolta del dott. Edoardo Bruno di Firenze; "Le primizie"; "L'Arno"; "In attesa del pittore"; "Michelangelo che dipinge le fortificazioni di Firenze"; "La sterpaia di San Rossore"; "Cammelli in riposo"; "Firenze il 9 gennaio 1878"; "Fate la carità"; "Il ritorno sotto le armi"; "Antica porta a Pinti avanti la demolizione"; "La casaccia presso Firenze"; "La mia cucina", "Goldoni", "Mi chiama?"; "Contadina romana"; "Curiosità"; "Gioie materne"; "Costumi fiorentini del 1500"; "L'analfabeta"; "Il regalo al padrone"; "Mietitura nelle maremme toscane"; "Maria Stuarda"; "L'annegato".
Nel 1859 partì volontario per partecipare alle guerre dell'Indipendenza.

La Pinacoteca G. Giaquinto di Bari conserva il suo dipinto Porta fiorentina (Antica Porta alla Croce) mentre la Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza conserva i suoi dipinti Signora con ombrellino e Il dispaccio del 9 gannaio 1878.



 

Desideri ulteriori informazioni sull'opera "San Giovannino" di Odoardo Borrani?

Compila il modulo di contatto qui sotto


Per qualsiasi genere di informazioni puoi contattarci scrivendo alla nostra mail info@galleriarecta.it

Oppure puoi venirci a fare visita direttamente in galleria in via dei Coronari 140 - 00186 - Roma