Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Clicca su Informativa cookies per approfondire.

I giullari di corte (1871)

Detti Cesare Augusto (Spoleto - Perugia 1847 / Parigi 1914)

Technique: Oil on board
Measures: 26.8cm x 21.3cm

Signed lower left.


Cesare Augusto Detti

Detti  Cesare Augusto

Detti Cesare Augusto (Spoleto - Perugia 1847 / Parigi 1914)

Painter

Perfeziona la sua preparazione artistica all'Accademia di San Luca a Roma, dove conosce Mariano Fortuny y Marsal ed il folto gruppo di pittori spagnoli attivi in città.
Si dedica alla pittura di genere, avendone capito la fortuna commerciale spazia da soggetti cinquecenteschi al rococo francese e contemporaneamente raccoglie anticaglie  e pezzi d'epoca che  utilizza per rendere più verosimili le sue ambientazioni, ma col tempo da collezionista diventa, con buoni profitti,  antiquario.
Nel 1880 si organizza nel suo studio romano l'esposizione degli Acquerellisti, di cui è diventato socio e poco dopo si trasferisce a Parigi dove, oltre a collaborare con Goupil,  espone ai Salon ed è membro dell'Accademia del Louvre.
Evolve negli anni la sua pittura e con il tempo accantona la costante rappresentazione della magnificienza dei secoli passati diventando un buon ritrattista e rappresentando la quotidianità del suo tempo .
I suoi dipinti, con la perfezione del disegno e la ricchezza dei colori,  dimostrano una meticolosa attenzione ai particolari dei costumi o degli abiti delle sue figure, così come ai dettagli del paesaggio che fa loro da sfondo.
 
 
 
da A. M. Comanducci ediz 1962
Nato a Spoleto il 28 novembre 1847, morto a Parigi il 19 maggio 1914. Dipinse con sicurezza di esecuzione quadri di genere e di costume, dai vivaci colori.
Espose molto all'estero, dove risiedette di preferenza. Un suo acquarello, "L'innamorato addormentato", si trova al Museo di Sidney. Parecchi suoi quadri furono venduti a New York per cospicue somme: nel 1990 "Vecchi belli"; nel 1901 "I foraggieri"; nel 1902, "La ricreazione del Cardinale" e nel 1903, "Vita gradevole".
Altre sue opere: "Riposo", nella raccolta del comm. Enrico T. Allievi di Milano; "La lezione di musica"; "Nozze di principe"; "Lo zio ricco"; "L'introduzione"; "Una Signora veneziana", "I giovani virtuosi"; "Il portatore"; "Una rissa"; "L'indovina delle carte", nella Galleria d'Arte di Parma, donata dai signori Luigi e Anna Parmeggiani nel 1930.



 

Would you like more information on the work "I giullari di corte" of Cesare Augusto Detti?

Please fill out the form below


For information please contact us at info@galleriarecta.it

Please visit us in our Art Gallery in via dei Coronari 140 - 00186 - Roma